Regione Campania

Adeguamento sismico

Pubblicato il 4 luglio 2018 • Edilizia

Adeguamento sismico degli edifici scolastici: l’Amministrazione Morra avvia ben quattro progetti alla candidatura dei finanziamenti pubblici per la riapertura del plesso scolastico di Pellezzano centro e per gli adeguamenti strutturali dei plessi nelle altre frazioni del territorio

L’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Francesco Morra, attraverso l’approvazione di quattro delibere di Giunta, ha avviato altrettanti progetti di adeguamento sismico di alcuni edifici scolastici situati sul territorio comunale. In precedenza, il Commissario Prefettizio, prima dell’insediamento dell’attuale maggioranza di Governo, aveva candidato all’ottenimento di due finanziamenti pubblici per le scuole primarie e secondarie della frazione capoluogo sulla linea di intervento del Miur.

Il progetto della Scuola Secondaria di Pellezzano, allo stato attuale, è stato anche candidato dalla Giunta Morra, al finanziamento POR/FESR 2014/2020, inerente al Piano Triennale di Edilizia Scolastica della Regione Campania, che prevede interventi di recupero degli spazi educativi e/o adeguamento sismico e riqualificazione energetica della scuola “A. Genovese” di Pellezzano.

“Abbiamo deciso di candidare lo stesso progetto su due linee di finanziamento pubblico per avere maggiori possibilità di riscontro – spiega il Sindaco Morra – Un’approvazione da parte del POR/FESR sarebbe più gradita, in quanto consentirebbe all’ente di risparmiare sui costi di progettazione tecnica dell’intervento. In questo caso, i costi sarebbero a carico della Regione Campania. In caso contrario, se il progetto venisse approvato dal Miur, parte dei costi sarebbero a carico del Comune”.

Sulla scia della progettualità derivante dal POR/FESR, l’Amministrazione Morra ha presentato altri tre progetti per l’adeguamento sismico di altrettante scuole, attraverso l’approvazione delle delibere di giunta numero 16 - 17 e 18 del 3 luglio 2018: 
- la prima riguarda il progetto di fattibilità avente ad oggetto "adeguamento sismico della scuola secondaria di primo grado in via Fravita in frazione Capezzano" e il quadro economico del progetto per una somma complessiva di € 1.130.000,00;
- la seconda il progetto di fattibilità avente ad oggetto "adeguamento sismico della scuola primaria –infanzia in frazione Coperchia " e il quadro economico del progetto per una somma complessiva di € 3.350.000,00;
- la terza il progetto di fattibilità avente ad oggetto "completamento della scuola dell’infanzia/asilo nido sito in via Fravita della frazione Capezzano" e il quadro economico del progetto per una somma complessiva di € 480.000,00.

“L’approvazione delle delibere di giunta poste in essere dalla nuova amministrazione comunale – dichiara l’assessore all’edilizia scolastica, Raffaela Landi – è solo il primo segnale dell’attenzione che la nostra squadra di Governo intende mettere in campo per l’adeguamento sismico degli istituti scolastici candidati al finanziamento, al fine di restituire alle famiglie dei bambini e degli alunni che li frequentano, luoghi pubblici di istruzione che rispettino tutti i parametri di sicurezza richiesti”.

I seguenti interventi rientreranno anche nella modifica del Piano Triennale delle Opere Pubbliche che sarà messo all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale.