Regione Campania

Wi-Fi pubblico: accolta la candidatura di Pellezzano

Pubblicato il 17 maggio 2019 • Commercio , Comune , Opere , Servizi

In data 15/05/2019, l’Unione Europea ha accettato la candidatura presentata dal Comune di Pellezzano al progetto WiFi4eu. 

Grazie all’importante finanziamento ottenuto, in tutte le piazze ed in tutti i punti nevralgici del Comune verranno installati degli Access Point per l’erogazione di rete Internet pubblica in Wi-Fi. 
In questo modo, i Cittadini potranno comodamente e gratuitamente navigare in rete dai propri dispositivi, accedendo liberamente a migliaia di contenuti ogni giorno.

“Con l’accettazione della nostra candidatura, raggiungiamo un altro degli obiettivi del nostro programma elettorale, senza alcun aggravio di spesa per l’Ente” - commenta il Sindaco Dott. Francesco Morra - “Questo risultato testimonia la costante attenzione dell’Amministrazione Comunale alle opportunità che offrono i finanziamenti europei, essendo al giorno d’oggi linfa vitale in un contesto di costanti tagli drastici dei trasferimenti Statali. Il Wi-Fi pubblico costituirà un’attrattiva molto importante nel contesto socio-economico, grazie alla quale i Cittadini potranno vivere a 360 gradi il nostro territorio, e conseguentemente, potrà  essere un fattore di spinta per la crescita delle attività produttive”.  

“L’ammissione a finanziamento offre al nostro territorio l’opportunità di aggiungere un ulteriore tassello al processo di trasformazione digitale che ci eravamo prefissati” - afferma il Consigliere con delega all’e-Government Ivan Facenda - “Dopo il nuovo portale istituzionale, tra i pochi siti “responsive” dei Comuni della Provincia, l’app Comunale Municipium, il subentro in ANPR, la dotazione di un centralino telefonico virtuale all’Istituto Comprensivo “A.Genovese”, con il Wi-Fi pubblico ci avviciniamo alle principali realtà Europee nell’ambito digitale. C’è ancora molto da lavorare, ma stiamo ponendo tutti i presupposti affinché il nostro Comune possa compiere finalmente la sua trasformazione digitale”.